Fondo
Indennizzo
Risparmiatori

News

22/06/2022
Aggiornamento Dati - Attività FIR

Al 16 giugno 2022 le domande complessivamente valutate dalla Commissione tecnica sono n. 137.698 pari al 95% di quelle complessivamente pervenute per un controvalore di oltre euro 918 mln. In particolare sono state valutate:

  1. il 99% delle domande afferenti alla procedura forfettaria;
  2. il 68% delle domande afferenti alla procedura ordinaria.
Per le domande valutate sono stati disposti pagamenti per un controvalore di euro 901 mln, riferiti principalmente agli strumenti finanziari dei seguenti Istituti bancari: Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca delle Marche e Cassa di Risparmio di Ferrara.

13/04/2022
Aggiornamento Dati - Attività FIR

Al 12 aprile 2022 le domande complessivamente valutate dalla Commissione tecnica sono n. 128.511 pari al 89% di quelle complessivamente pervenute (144.245) per un controvalore di euro 854,2 mln.
In particolare sono state valutate:

  1. il 96% delle domande afferenti alla procedura forfettaria;
  2. il 42% delle domande afferenti alla procedura ordinaria.
Per le domande valutate sono stati disposti pagamenti per un controvalore di euro 844,6 mln, riferiti principalmente agli strumenti finanziari dei seguenti Istituti bancari: Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca delle Marche e Cassa di Risparmio di Ferrara.

10/03/2022
Aggiornamento Dati - Attività FIR

Al 10 marzo 2022 le domande complessivamente valutate dalla Commissione tecnica sono n. 126.175 pari al 87% di quelle complessivamente pervenute (144.245) per un controvalore di euro 829,2 mln.
In particolare sono state valutate:

  1. il 95% delle domande afferenti alla procedura forfettaria;
  2. il 35% delle domande afferenti alla procedura ordinaria.
Per le domande valutate sono stati disposti pagamenti per un controvalore di euro 782,9 mln , riferiti principalmente agli strumenti finanziari dei seguenti Istituti bancari: Banca Popolare di Vicenza, per il 51%; Veneto Banca, per il 33%; Banca delle Marche, per il 7%; Cassa di Risparmio di Ferrara, per il 6%.

09/03/2022
Proroga dei termini

Si avvisa che il termine di scadenza del 15 marzo 2022, così come introdotto dalla Legge di Bilancio per l’anno 2022, è stato prorogato dal Decreto Legge 30 dicembre 2021, n. 228 (c.d. "Milleproroghe"), convertito in Legge 25 febbraio 2022, n. 15, al 1° maggio 2022.
Si invitano i risparmiatori interessati a consultare le indicazioni fornite con news del 5 gennaio 2022 "Novità in materia di Fondo Indennizzo Risparmiatori" e del 14 febbraio 2022 "Aggiornamento - Novità in materia di Fondo Indennizzo Risparmiatori", al fine di trasmettere la documentazione necessaria entro il 1° maggio 2022.

14/02/2022
Aggiornamento - Novità in materia di Fondo Indennizzo Risparmiatori

Con riferimento alla news del 5 gennaio 2022 "Novità in materia di Fondo Indennizzo Risparmiatori", si precisa che la reiterazione della richiesta di integrazione riguarda coloro che, pur avendo già eseguito le precedenti richieste, hanno trasmesso documentazione risultata incompleta ai fini istruttori.
Chi non ha mai riscontrato le precedenti richieste di integrazione istruttoria è invitato ad accedere alla propria area riservata del Portale FIR al fine di prendere visione del contenuto delle richieste di integrazione ricevute e ad adempiervi trasmettendo la relativa documentazione tramite pec (consap@pec.consap.it) o posta ordinaria (repository@consap.it).

18/01/2022
Aggiornamento Dati - Attività FIR

Al 31 dicembre 2021, la Commissione Tecnica ha valutato n. 118.002 pratiche per un importo di 745.202 mln di euro di cui:

n. 117.027 pratiche per 733.437 mln di euro afferenti alla procedura forfettaria;

n. 975 pratiche per 11.765 mln di euro afferenti alla procedura ordinaria.

I pagamenti complessivamente eseguiti dall’inizio dell’attività risultano n. 128.160 per un totale di oltre euro 738 mln.

05/01/2022
NOVITÀ IN MATERIA DI FONDO INDENNIZZO RISPARMIATORI

La legge 30 dicembre 2021 n 234 ha introdotto alcune novità in materia di Fondo Indennizzo Risparmiatori.
Alla luce delle nuove previsioni, i risparmiatori che entro il termine del 18 giugno 2020 pur non avendo inviato alcuna domanda abbiano tuttavia avviato la procedura telematica di compilazione della domanda di indennizzo tramite il Portale FIR, senza finalizzarla, possono accedere alle prestazioni del Fondo Indennizzo Risparmiatori, a condizione che la domanda di indennizzo sia completata ed inviata con l’idonea documentazione attestante i requisiti previsti.
Tali risparmiatori, a partire dal 10 gennaio 2022 possono accedere alla propria area riservata del Portale FIR utilizzando le credenziali scelte al momento della registrazione, e completare la compilazione telematica della domanda finalizzandone l’invio entro e non oltre il 15 marzo 2022.
È altresì riconosciuta la possibilità di integrare la documentazione mancante per i risparmiatori che entro il termine del 18 giugno 2020 abbiano presentato una o più domande di indennizzo tramite il Portale FIR, risultate tuttavia incomplete all’esito dell’istruttoria svolta.
Per l’effetto, ai risparmiatori che non hanno adempiuto alla precedente richiesta di integrazione ovvero che abbiano erroneamente integrato, sarà reiterata apposita richiesta di integrazione istruttoria da visualizzare ed eseguire tramite l’area riservata del Portale FIR.

06/10/2021
AGGIORNAMENTO VALUTAZIONE ISTANZE

Alla data del 4 ottobre, la Commissione Tecnica ha valutato n. 102.168 istanze.

15/06/2021
STATISTICHE

Alla data del 14 giugno 2021, sul totale di 144.245 domande pervenute, sono state valutate dalla Commissione tecnica n. 75.719 domande ossia il 52% delle istanze complessive e il 60% di quelle afferenti al regime forfettario (125.085) per un totale di € 378.517 mln di euro di indennizzi liquidati.

19/04/2021
RICEVIMENTO DI PREAVVISO DI RIGETTO PER MANCATA INTEGRAZIONE DI RICHIESTA INERENTE UNICAMENTE LA "DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PROCEDIMENTI PENDENTI"

Qualora il preavviso di rigetto ricevuto abbia ad oggetto unicamente la "dichiarazione sostitutiva procedimenti pendenti", ed allo stesso non si provveda entro il termine di integrazione ivi previsto, si intendono confermate le dichiarazioni rese in sede di compilazione della domanda.

06/04/2021
AVVIO COMUNICAZIONI PREAVVISO MANCATO ACCOGLIMENTO

Si avvisa l’utenza che, a far data dal 8 aprile 2021, prenderanno avvio le comunicazioni di preavviso di mancato accoglimento della domanda di indennizzo nei confronti di coloro i quali abbiano già ricevuto una richiesta di integrazione non eseguita entro la scadenza assegnata, cui dar seguito nell’ulteriore termine perentorio di 14 giorni a tal fine stabilito dalla Commissione Tecnica nella seduta del 7 gennaio 2021.
Si ricorda, infatti, che, l’integrazione richiesta deve essere eseguita - esclusivamente tramite il Portale FIR accedendo alla propria area riservata - entro tale ulteriore termine e che, in mancanza, la domanda non potrà essere accolta.
Si invita pertanto a monitorare la casella email indicata in sede di registrazione e/o compilazione della domanda al FIR, ivi compresa la cartella "spam", nonché ad accedere regolarmente alla propria area riservata del Portale FIR.

19/02/2021
Erogazione indennizzi FIR. Aggiornamento

Visto l’art. 1, commi 496 e 497 L. 30.12.2018 n. 145, come da ultimo modificati dall’art. 1, comma 1143, lettere a) e b), L. 30 dicembre 2020 n. 178, la Commissione tecnica del FIR ha deliberato di corrispondere a ciascun avente diritto il 100 per cento dell’importo dell’indennizzo riconosciuto a seguito del completamento dell’esame istruttorio.
Pertanto, coloro che hanno già ricevuto l’acconto dell’indennizzo nella misura del 40%, riceveranno le residue somme a titolo di saldo (60%), mentre ai rimanenti istanti che a seguito del completamento dell’esame istruttorio risulteranno aventi diritto sarà erogato direttamente il 100% delle somme spettanti a titolo di indennizzo.

04/02/2021
PREAVVISO DI MANCATO ACCOGLIMENTO DOMANDA FIR

Si avvisa l’utenza che a coloro ai quali sia già stata inviata una richiesta di integrazione, non eseguita entro la scadenza del termine assegnato, sarà inoltrata una comunicazione che preavvisi il mancato accoglimento della domanda di indennizzo, cui verrà dato seguito a meno che la domanda stessa non venga tempestivamente integrata entro l’ulteriore termine di 14 giorni tal fine stabilito dalla Commissione tecnica.
Tale comunicazione confermerà quanto già indicato in sede di prima richiesta, invitando, ai fini dell’accesso alle prestazioni del FIR, ad adempiere alla stessa nel termine perentorio di 14 giorni dal suo invio, decorso inutilmente il quale la domanda sarà rigettata.
Si invitano, pertanto, gli istanti interessati a monitorare la casella email indicata in sede di registrazione e/o compilazione della domanda al FIR, ivi compresa la cartella "spam", al fine di verificare l’eventuale ricezione della predetta comunicazione, nonché ad accedere regolarmente alla propria area riservata del Portale FIR al fine di verificare eventuali richieste di integrazione.

02/10/2020
Erogazione indennizzi FIR

Nella seduta del 1 ottobre 2020, la Commissione tecnica del FIR ha deliberato di corrispondere (ai sensi dell'art. 1 commi 496 e 497 della Legge 30 dicembre 2018 n. 145 come modificati dall'art. 50 comma 1 lettere a) e b) decreto legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito in Legge 24 aprile 2020 n. 27) in attesa della predisposizione del piano di riparto, un anticipo nella misura del 40% dell'importo complessivamente indennizzabile a ciascun istante che, a seguito del completamento dell'esame istruttorio, è risultato avente diritto.
Pertanto, già dal 2 ottobre saranno avviate le procedure relative alle disposizioni di pagamento attraverso la Ragioneria Generale dello Stato.

17/06/2020
Portale FIR sempre operativo

In merito ad alcune affermazioni dei media circa il presunto malfunzionamento del Portale FIR si precisa che si tratta di notizie non rispondenti al vero.

22/05/2020
Avvio delle richieste di integrazione istruttoria delle domande di accesso al FIR

Si informa l’utenza che, a far data dal 25 maggio 2020, prenderanno avvio le richieste di integrazione necessarie per la definizione delle domande di indennizzo.

27/03/2020
Nuova funzionalità nella sezione della Domanda "DATI DEL RICHIEDENTE"

Nella sezione della domanda "Dati del Richiedente" è stato inserito in alto a destra un pulsante denominato "Importa dati richiedenti". Tale pulsante mostra l’elenco di tutti i richiedenti inseriti per la specifica utenza che ha effettuato il login. Selezionando la voce "Importa" in corrispondenza del richiedente di cui si vogliono utilizzare i dati, il sistema compilerà in automatico tutti i campi, recuperando i documenti già allegati. Resta, in ogni caso, salva la possibilità per l’utente di modificare i dati e/o caricare allegati diversi da quelli importati.

18/03/2020
Nuova proroga dei termini di scadenza per l’invio delle domande

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande al FIR, già protratto dalla Legge 27 dicembre 2019, n. 160, è stato prorogato dal Decreto Legge del 17 marzo 2020 n.18, al 18 giugno 2020.

31/12/2019
Proroga dei termini di scadenza per l’invio delle domande

L’originario termine di scadenza per la presentazione delle domande al FIR, previsto ai sensi dell’articolo 1, comma 501, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, è stato prorogato dalla legge di bilancio 2020 fino al 18 aprile 2020.

22/12/2019
Linee guida per la tipizzazione delle violazioni massive del T.U.F.

Sono disponibili, all'interno della sezione denominata "Determinazioni Commissione", i criteri e le linee guida per la tipizzazione delle violazioni massive del T.U.F. Tali criteri sono rilevanti esclusivamente per i risparmiatori che non accedono alla procedura di indennizzo forfettario previsto dal comma 502 -bis dell'art. 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

20/12/2019
Eliminazione domanda inviata

Se una o più domande inviate contengono errori o incongruenze, dati o documenti mancanti, è possibile richiederne l’eliminazione. Tale operazione sarà consentita fin quando l’istanza non risulti presa in carico per la lavorazione istruttoria, e comunque non oltre il termine normativamente previsto per la presentazione delle domande di accesso al FIR.

La procedura da seguire per la richiesta di eliminazione della domanda è la seguente:

  • - nella sezione “Le mie domande”, in relazione alle sole domande in stato “Inviata” fare click con il mouse sul tasto “Elimina”;
  • - si aprirà un form di compilazione per finalizzare la procedura e confermare la volontà di procedere con l’eliminazione;
  • - al termine dell’operazione sarà inviata una mail di conferma di avvenuta cancellazione della domanda presso l’indirizzo di posta elettronica fornito in sede di registrazione.

28/10/2019
Sono disponibili i video tutorial per la compilazione della domanda

Sono disponibili all'interno delle sezioni dedicate alla compilazione della domanda, i video tutorial che illustrano in dettaglio come registrarsi al portale FIR, le funzionalità di "recupero password" e "recupero credenziali", nonché l'inserimento dei dati relativi allo strumento finanziario per il quale si chiede l'indennizzo.

15/10/2019
Aggiornamento della sezione dedicata allo strumento finanziario

Dal 15 ottobre è disponibile la nuova versione della sezione dedicata all’inserimento dello strumento finanziario (sezione D4 del Portale FIR) che va incontro alle esigenze dell’avente diritto semplificando l’inserimento dei dati relativi allo strumento finanziario, oggetto di domanda di indennizzo.

13/09/2019
Delega alla presentazione della domanda

Si rende noto che, a seguito di delibera da parte della Commissione tecnica, l'eventuale delega o procura speciale di rappresentanza alla presentazione dell'istanza non richiedono l'autentica della firma, salvo che l'avente diritto abbia conferito una procura speciale notarile (nel qual caso la sottoscrizione dovrà essere autenticata dal notaio).

02/09/2019
Call Center telefonico

Si informa l'utenza che dal 2 settembre è attivo il call center telefonico per l'assistenza sul portale FIR al seguente numero: 02/49525830.
Il servizio è operativo nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

23/08/2019
Conferma Registrazione

La procedura di registrazione al sito prevede che l'utente debba confermare la richiesta di registrazione cliccando entro 48 ore sul relativo link riportato nella email di notifica.
Attraverso una seconda email l'utente riceverà conferma di avvenuta registrazione.
Se entro 48 ore non verrà fonrita conferma sarà necessario seguire la procedura di recupero password cliccando sull'aposito link disponibile sul portale.

21/08/2019
Avvio Presentazione Domande

Sulla G.U. 195 del 21 agosto 2019 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell'economia e delle finanze che ha introdotto alcune modifiche al precedente decreto ministeriale del 10 maggio 2019 di attuazione della legge 30 dicembre 2018 n. 145 (istitutiva del FIR) e che ha fissato la decorrenza del termine iniziale per la presentazione delle domande di indennizzo.
Pertanto, a partire dal 22 agosto 2019 e per i 180 gg seguenti, così come previsto dall'art. 1 del decreto ministeriale del 8 agosto 2019, i risparmiatori che hanno subìto un pregiudizio ingiusto da parte di banche e loro controllate aventi sede legale in Italia, poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del 1 gennaio 2018 possono chiedere l'indennizzo al FIR, se in possesso di tutti i requisiti previsti dalla normativa.
L'istanza di indennizzo deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, attraverso il presente PORTALE informatico.
Sul PORTALE adesso è possibile registrarsi, compilare in modo guidato la domanda in tutte le sue parti, caricare gli allegati richiesti, produrre la domanda compilata in formato pdf da stampare e firmare, caricare la domanda firmata ed infine inviarla telematicamente.

01/07/2019
Avvio Portale FIR

Dal 1° luglio è on line il portale informativo del FIR (Fondo indennizzo Risparmiatori).
Sul Portale è possibile visualizzare - in modo facilmente fruibile - tutte le informazioni riguardanti l'iniziativa.
Per tutti i soggetti interessati, sono disponibili le indicazioni relative alle modalità di presentazione delle domande di indennizzo e i documenti necessari da allegare.